Diario di viaggio: Canada ovest 🇨🇦

Viaggio di nozze on the road da Toronto a Québec city, passando per Montreal.
141-CITTADELLA
Periodo: 6-21 settembre 2007

Volo diretto da Pescara a Toronto-Pearson International Airport con la compagnia aerea Skyservice ;  Tour Operator: Reimatours  ; Spostamenti : Auto ( AVIS ) + Robert Q’s Courier da Toronto a Windsor.

GIORNO 1

Arriviamo al Pearson International Airport di Toronto alle ore 21,00 circa e dopo aver ritirato i bagagli e sbrigato le pratiche doganali prendiamo un taxi che in 40 minuti ci porta al Clarion Hotel and Suites Selby. In questo hotel, ospitato in un palazzo residenziale in stile vittoriano, soggiornarono Ernest Hemingway e sua moglie agli inizi del novecento. La nostra camera è proprio la suite Hemingway, spaziosa e accogliente.

 

GIORNO 2

Dopo una ricca colazione ci dirigiamo alla fermata dell’autobus per raggiungere la Torre CN. E’ stato favolosoooo, saliti al primo livello cd. Glass floor c’è una spettacolare sensazione di sospensione nel vuoto; quindi al secondo livello si può ammirare il panorama dall’Horizon Cafè, il ristorante girevole, a 351 m; infine ultimo livello lo SKY Pod a ben 447 m di altezza…

Accanto alla Torre CN c’è il maestoso Arena Air Canada Centre che ospita le partite di hockey dei Toronto Maple Leaf e di pallacanestro dei Toronto Raptors.

Dopo aver pranzato in un ristorante italiano, Badali’s (su Front Street West) abbiamo raggiunto Yonge Dundas Square, su Yonge st., una piazza molto frequentata e dove i bambini si divertono a schivare l’acqua che spruzza dal pavimento. Lì si trova anche l’Eaton Centre, il complesso commerciale più grande di Toronto.

GIORNO 3

Tour a Niagara Falls con Toronto Harbour Tours. Ottima scelta : intorno alle 7 ti passano a prendere, con un pulmino di circa 20 posti, in Hotel e ti portano a Cascate del Niagara facendoti vedere l’ingresso nel lago Eire e l’arrivo alle rapide. Nel costo del tour è compreso il pranzo al 15mo piano dell’Hotel Sheraton con vista incredibile sulle cascate, sia del lato statunitense che di quello canadese, biglietto per gita su Maid of the Mist, visita di Butterfly clock e della splendida cittadina di Niagara on the Lake. Rientro a Toronto in tarda serata.

GIORNO 4

Partenza per Huntsville con tappa al più grande parco giochi del Canada, Wonderland’s, con una marea di maestose montagne russe e attrazioni incredibili!

Arrivo in tarda serata ad Huntsville al Colonial Bay Motel Resort. Svegliarsi la mattina con i rumori della natura, nel cuore del Parco Algonquin, è assolutamente meraviglioso.

GIORNO 5

In mattinata ci dirigiamo al Visitor Centre Algonquin Park. Sarebbe stato bello fare un giro in canoa ma non avevamo molto tempo. Abbiamo però fatto una splendida passeggiata ossigenatrice nel bosco, apprezzando la meravigliosa organizzazione delle aree picnic e campeggio.

Arriviamo ad Ottawa, la capitale del Canada, nel tardo pomeriggio. Il nostro alloggio, Capital Hill Hotel and Suites, é in pieno centro. Infatti lasciata l’auto nel parcheggio dell’Hotel, si gira tranquillamente a piedi. La camera è spaziosa con finestra che affaccia sulla strada principale. Il servizio in generale è stato ottimo ed anche il ristorante dell’Hotel offriva pasti buoni.

83-OTTAWA

GIORNO 6

Visitiamo la collina del Parlamento con i suoi simboli nazionali, il Parlamento del Canada in stile gotico-vittoriano con il Centre Block, che ospita le sale del Senato e dei Deputati, e la Peace Tower da cui è possibile ammirare una vista meravigliosa sulla città e i confini della struttura (delimitata a nord dal fiume Ottawa, a est dal Canale Rideau).

Proseguiamo verso la National Gallery of Canada. Il museo è situato in una bellissima struttura di vetro e granito a tre livelli con vista sugli edifici della collina del Parlamento. Qui la collezione di Arte contemporanea è molto consistente e molte le opere del grande artista Andy Warhol. All’esterno imponente la scultura del Maman di Louise Bourgeois.

Nelle vicinanze la basilica di Notre Dame, principale luogo di culto cattolico di Ottawa, con le sue meravigliose vetrate.

Questa presentazione richiede JavaScript.

La capitale è molto tranquilla e la si gira in due giorni. Da non perdere il Centro commerciale Rideau, situato nel cuore della città.

GIORNO 7

Per raggiungere Quebec City abbiamo percorso la più antica via terrestre di tutto il Canada, lo Chemin du Roy (Strada del re) – passando per Trois-Rivières.

Prima di arrivare a Quebec City abbiamo fatto tappa a Wendake, nel Villaggio indiano degli Huron.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Quindi in serata siamo arrivati al nostro Hotel Du Vieux Québec, nel pieno centro della vecchia città.

GIORNI 8-9-10mo

Spettacolare lo scenario dello Château Frontenac con le sue torri medievali. Incredibile il panorama della città dalla Citadelle, e indimenticabile la veduta sul fiume dalla terrazza Dufferin. E poi le passeggiate tra le stradine della vecchia Quebec…l’atmosfera magica che si incontra in questa città mi resterà nel cuore.

Questa presentazione richiede JavaScript.

GIORNO 11

Partenza per il bellissimo santuario di Sainte-Anne-de-Beaupré che richiama pellegrini dalla metà del XVII secolo attraverso la Route de la Nouvelle-France (Strada della Nouvelle France).

Questa presentazione richiede JavaScript.

Proseguiamo sulla Route du Fleuve, lungo la costa della regione di Charlevoix, dichiarata Patrimonio dell’umanità Unesco perché formatasi a seguito della caduta di un immenso meteorite ben 350 miliomi di anni fa. Raggiungiamo il “centro del cratere” e pranziamo in un ristorante tipico con una vista spettacolare della località Les Eboulements.

186-CHARLEVOIX

Rientro a Quebec con tappa all’Ile d’Orleans, da dove è possibile ammirare, in un’altra prospettiva, Québec; infine sosta al più grande Centro commerciale del Quebec (Lauriel).

GIORNO 12

Arrivo a Montreal in serata. L’Hotel è il Days Inn Downtown in rue Rene Levesque. Siccome abbiamo incontrato un amico di infanzia siamo stati guidati da lui nella visita della città. La prima sera ci ha portato ad ammirare la vista dal Mont Royal: insuperabile. Abbiamo avvistato anche dei procioni. Quindi dopo cena siamo andati al Casino.

GIORNO 13

Abbiamo trascorso una domenica a 40 km da Montreal mangiando pietanza a base di mele e con un trenino abbiamo raggiunto il campo di mele dove ognuno poteva “cogliere le sue mele”! Nel pomeriggio visita della basilica neogotica di Notre Dame e passeggiata nella downtown.

DSC00356

GIORNO 14

Siamo andati ad ammirare il panorama della città dalla Torre inclinata (la più alta torre inclinata del mondo), abbiamo visitato il Giardino botanico (il secondo al mondo per importanza; oltre a esposizioni ricche e varie, ospita i suggestivi giardini cinese e giapponese) e l’Insectarium.

Dato che il biglietto della mattina era valido fino alle 21,00 siamo tornati al Giardino Botanico per ammirare le lanterne illuminate…Uno spettacolo indescrivibile!

Tre giorni in questa città sono un po’ pochi… C’è tanto da vedere e da fare.

Questa presentazione richiede JavaScript.

GIORNO 15

Prima di lasciare Montreal abbiamo fatto tappa al Biodome al cui interno coabitano animali e piante di quattro diversi ecosistema. Quindi abbiamo raggiunto l’imponente Oratoire Saint-Joseph (oratorio di San Giuseppe).

Nel pomeriggio siamo arrivati a Toronto e dopo aver fatto il check in Hotel siamo andati a visitare l’Ontario Science Museum e Casa Loma.

Quindi in serata abbiamo riconsegnato la macchina e siamo andati a downtown.

GIORNI DAL 16mo AL 21mo

Mini-crociera sulle isole di Toronto ammirando la città come la si vede sulle cartoline.

Il pomeriggio siamo ripartiti per Windsor, nel sud del Canada dove abbiamo trascorso il resto del viaggio ospiti di una mia parente.

La città fa circa 220 mila abitanti ed ha un lungo fiume bellissimo con lo spettacolare scenario di Detroit con cui è collegata dall’Ambassador Bridge e dal Tunnel sotterraneo.

Inutile dire che il rientro in Italia è stato traumatico… Per il fuso orario ma anche per aver lasciato un paese davvero incantevole.

Considerazioni finali:

É stata un’esperienza indimenticabile, non il solito viaggio di nozze fatto di relax e riposo ma come evitare di percorrere circa 2000 km visitando parchi, villaggi indiani, canyon, piccole città e grandi metropoli, ammirando gli splendidi colori che regala la natura? E poi i fantastici pancakes affogati nel succo d’acero, le Niagara Falls che ti lasciano senza fiato…..

Delle città visitate conserverò un ricordo particolare di Quebec City. Una città pulita, ordinata, romantica, che mi resterà sempre nel cuore.

🍁 🛶 🏔 🐿🏕

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...