Consigli di viaggio: Venezia 🇮🇹

Una città unica al mondo per il suo genere, per la sua arte e per l’atmosfera affascinante che sprigiona ogni zona.


Io l’ho visitata solo per 4 gg, nel lontano settembre 2009, ma ne sono rimasta estasiata…

Siamo partiti in quattro con un volo Ryanair da Pescara a Treviso a soli 2,20 euro a testa A/R! Arrivati in aeroporto abbiamo raggiunto Piazzale Roma con un autobus e da qui ci siamo imbarcati con il vaporetto per raggiungere il B&B Rosa, in Piscina San Samuele.
La posizione dell’alloggio è stata per noi perfetta: a pochi minuti da Piazza San Marco e dalle maggiori attrazioni. Ed inoltre abbiamo avuto la fortuna di conoscere una coppia fantastica e molto accogliente, Andrea e Rosa.

Dopo esserci sistemati ci siamo immediatamente diretti a piazza S.Marco, meravigliosa e piena di piccioni.

Poi verso il Campanile e la Basilica, la Torre dell’Orologio ed infine il Ponte dei Sospiri…insomma un’assaggio necessario per sentirci parte di questa meravigliosa città!

Siamo tornati al B&B per cambiarci e andare a cena…ma essendo molto affamati ci siamo diretti nel primo ristorante incontrato da quelle parti, il cui nome purtroppo ho rimosso (menù turistico circa 18 euro a testa) perché non ci ha soddisfatti. Può capitare!

Stanchi ma con tanta voglia di vivere ancora Venezia, ci siamo diretti verso la zona opposta dove incontriamo dei gondolieri che ci propongono un giro in gondola.

Venezia è una città magica in ogni momento della giornata ma è la sera che mostra tutto il suo splendore e la sua unicità…non perdetevi il giro in gondola di sera ma …lontano dal Canal Grande!

Noi siamo stati molto fortunati ad incontrare Stefano, un gondoliere davvero speciale che ci ha raccontato un mucchio di storie interessanti su Venezia e che spero di rivedere al più presto!

Il giorno seguente dopo una piacevole colazione e una chiacchierata con Andrea e Rosa, che ci hanno fornito qualche utile indicazione, ci siamo diretti a Piazza San Marco. Io e Nicola siamo amanti di musei e quindi abbiamo optato per Palazzo Ducale, assolutamente meraviglioso. Abbiamo optato per il biglietto base che comprende la visita ai Musei di Piazza San Marco (Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo Archelogico, Biblioteca Marciana) + un altro museo a scelta.


Poi abbiamo camminato tra le calle per andare a prendere una gondola a 50 centesimi che ci ha portato alla sponda opposta.

dsc03799

Abbiamo raggiunto la Chiesa di Santa Maria della Salute per ammirare la città da un’altra prospettiva… assolutamente meravigliosa.
Prima di tornare al B&B abbiamo fatto tappa allo storico e unico Teatro La Fenice.

immagine 269

In serata su consiglio di Andrea e Rosa abbiamo optato per il famoso “cicchetto” con polpettine da Osteria Ca’D’Oro “Alla Vedova” in Cannareggio 3912, con tanto di foto con il gruppo che era lì! A chi dice che i veneziani sono scontrosi vuol dire che…non avete conosciuto i veri veneziani!

Il terzo giorno pensavamo di fare una gita a Murano sarebbe stata una bella idea, ma Venezia è troppo bella per sprecare delle ore altrove, almeno la prima volta che ci si viene, quindi ci siamo diretti a piedi tra le molteplici calle per ammirare splendidi palazzi, vicoletti strettissimi, chiese bellissime, ponticelli da cartolina.

Abbiamo pranzato all’Osteria da Baco dove ci hanno raggiunto anche Andrea e Rosa. Abbiamo trascorso un bellissimo pomeriggio, ci hanno portato a visitare il sestiere di Castello, famoso anche per la presenza del maestoso Arsenale. Qui  veniva costruita, a partire dal XII secolo, la flotta navale più potente del mondo. Non si trattava solo di un cantiere, ma di una sorta di città cinta da mura merlate, con magazzini, officine e fonderie.

Questa zone di Venezia è la più grande e appartiene ancora quasi interamente ai veneziani, un’area un po’ più esterna in cui il ritmo quotidiano delle sue calli e dei suoi campi non risulta granché alterato dal grosso flusso turistico e che proprio per questo offre incantevoli scenari di vita, tra lavoro, chiacchiere e l’ozio degli anziani seduti davanti a casa.

Quindi dopo un aperitivo siamo tornati in Piazza San Marco e gironzolato tra le calle.

In serata abbiamo prenotato “Dalla Vedova” e ho potuto assaporare la sublime polenta con schie (dei minuscoli gamberetti che vengono bolliti e sgusciati ad uno ad uno)…una cena fantastica.

dsc03877

Quindi abbiamo attraversato il Ponte di Rialto e ci siamo diretti verso Casa Goldoni e l’Università Ca’Foscari.

Quante cose da vedere… non basterebbe nemmeno una settimana per ciascun sestiere! Ed è curioso sapere che la numerazione civica è unica per ciascun sestiere e che può arrivare all’ordine del migliaio, tra l’altro siccome segue un percorso ‘a spirale’, è possibile trovare due numeri civici numericamente lontanissimi a distanza ravvicinata.

Il giorno della partenza abbiamo il volo di rientro nel primo pomeriggio e,  lasciati i bagagli al B&B , ci dirigiamo in Piazza San Marco per vedere l’interno della Basilica di San Marco. All’ingresso principale c’é una fila pazzesca così ne approfittiamo per entrare lateralmente alla messa delle 9,30… come potevamo andar via senza vedere la chiesa più famosa di Venezia? La Basilica lascia senza fiato e la cupola, interamente ricoperta da dipinti dorati, è maestosa.

Corriamo a riprendere i bagagli per dirigerci con il vaporetto al piazzale Roma, ma la fortuna é sempre con noi e incontriamo Stefano che gentilmente ci offre un passaggio in gondola! Meraviglioso poter fare un ultimo giro con il nostro nuovo amico, prima di lasciare la laguna.

Venezia è unica e fortunati sono i veneziani che la abitano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...